Grazioso edificio in stile nordico, già proprietà deglla famiglia Borletti ed oggi dei signori Chiara.

La villa è stata edificata dal russo, conte Gregorio Schouvaloff nei primi decenni dell'Ottocento, per vivervi con la moglie e i tre figli.

La prematura scomparsa della sua compagna lo portò ad entrare nell'ordine religioso dei Barnabiti. Alla sua morte la villa fu acquistata dalla principessa Cristina di Belgioioso, che vi risiedette alternando il suo vagabondare alla quiete di questa dimora.