Costruzione dei primi decenni dell' Ottocento, molto graziosa e ottimamente mantenuta dai vari proprietari che la possedettero.

E' inserita in un vasto parco che si estende alle sue spalle e dove sorgono sette moderne viliette, costruite anni or sono dall'industriale tessile Giuseppe Jermi, allora proprietario della "Sucotina", recentemente scomparso.